La “Carsenta”, termine dialettale traducibile in crescentina, è un tipo di pane tradizionale montanaro. Le nostre crescentine sono chiamate anche impropriamente tigelle, sbagliando, in quanto le tigelle, invece, sono dischi di terracotta nei quali venivano anticamente cotte nel camino.

Le crescentine vengono prodotte con il metodo tradizionale dell’Appennino Modenese, terra dove la nostra azienda affonda le proprie radici, seguendo la ricetta di Nonna Maria.

PER GUSTARLE AL MEGLIO

Nel caso del confezionamento fresco, si raccomanda di estrarre il prodotto dal frigorifero circa un’ora prima del consumo per ritrovarne le sue migliori caratteristiche. Nel caso del confezionamento surgelato, estrarre il prodotto dal congelatore circa due ore prima del consumo.

Confezionamento crudo: per una perfetta cottura è consigliabile riscaldare a fuoco medio per 4-5 minuti su entrambi i lati l’apposito utensile con gli stampi predisposti oppure la piastra ad elettricità, le crescentine possono dirsi cotte perfettamente quando la crosta assumerà un colore uniforme e dorato.

Confezionamento precotto: per un perfetto utilizzo è consigliabile riscaldare il forno a 180°C circa, oppure il tostapane. Le crescentine saranno pronte in 2-3 minuti.

Le crescentine vengono tradizionalmente consumate tagliandole a metà e farcite con un battuto di lardo, aglio e rosmarino (chiamato tradizionalmente “CUNZA”) con l’aggiunta di Parmigiano Reggiano.
Possono anche essere gustate con salumi, formaggi freschi e cacciagione, negli ultimi anni si è diffusa inoltre l’abitudine di utilizzare come farcitura marmellate e creme di nocciola.

Vuoi farci sapere come ti piace gustare le nostre crescentine?
Scrivici la tua farcitura preferita… l’unico limite è la fantasia!

CONTATTACI!

ZIRUDÊLA

(filastrocca umoristica)

DELLA CRESCENTINA

La farina viene dal frumento,
dalla farina vengono le crescenti,
ma la tigella vien dalla terra,
da quella chiamata terracotta.

Smettetela quindi di far confusione
e usate le parole dei nostri nonni:
mangiate le crescenti, ma non le tigelle
che non vengon digerite dalle budelle!

TRADIZIONE E SAPORI
DI MODENA

Abbiamo ottenuto il riconoscimento dalla Camera di Commercio del marchio “Tradizione e Sapori di Modena”.

Tradizione e sapori di Modena” è il marchio collettivo della Camera di Commercio per i prodotti che, pur essendo caratterizzati da grande tipicità, al momento non beneficiano di protezioni quali DOP o IGP, e che vengono realizzati secondo specifici disciplinari di produzione, con un sistema di controlli mirato al rigoroso rispetto degli stessi.

Più info sul sito www.tradizionesaporimodena.it.

I NOSTRI PRODOTTI

BOCCONCINO

CRESCENTINA

GRANTIGELLA

GNOCCO FRITTO